Caselle di Selvazzano Dentro (Padova), 11 giugno 2019 – GRANDE PROVA DI ONIDI-MARTÍNEZ CHE CENTRANO UN SESTO POSTO ASSOLUTO

Il terzo appuntamento dell’International GT Open, che si è disputato lo scorso weekend sul circuito di Spa-Francorchamps, ha consegnato al Daiko Lazarus Racing un eccellente terzo posto sul podio di classe PRO ed il quarto posto assoluto ottenuto da Nicola De Marco e Nicolas Pohler nella seconda delle due gare in programma.

Un fine settimana positivo per la squadra veneta, coronato anche dal sesto piazzamento (ed il quarto di classe PRO) messo a segno dall’altra Lamborghini divisa da Fabio Onidi e Eliseo Martínez, frutto di un intenso lavoro “no stop”.

Al suo terzo impegno consecutivo in tre settimane (dalla tappa di Hockenheim alla 1000 Km del Paul Ricard, fino al round belga di due giorni fa), il team che fa capo a Tancredi Pagiaro ha portato a casa dei punti importanti, lavorando praticamente senza sosta. Dopo avere condotto al debutto in Germania le Huracán GT3 nella più recente versione Evo, il Daiko Lazarus Racing non ha avuto un attimo di pausa.

Abbiamo ancora bisogno di fare dei chilometri con la nuova vettura, specialmente per bene adattarci alle gomme Michelin (quelle che vengono appunto impiegate nell’International GT Open) – ha commentato Team Principal PagiaroNonostante tutto a Spa abbiamo trovato un’ottima competitività, senza considerare che venivamo da due trasferte in cui abbiamo avuto anche due incidenti con dei danni significativi. La squadra ha risposto bene; Onidi è stato straordinario, tenendo dietro piloti molto veloci. Tutti gli altri hanno fatto un lavoro egregio”.

In Gara 1, con entrambe le vetture in sesta fila, ad ottenere il miglior piazzamento sono stati ancora De Marco e Pohler, settimi assoluti e quinti tra i PRO, con Martínez e Onidi quattro posizioni dietro.

Dopo avere sofferto un po’ di traffico nel secondo turno di prove ufficiali di domenica mattina, che ha relegato ambedue gli equipaggi del Daiko Lazarus Racing in settima fila, la seconda gara è stata caratterizzata da una doppia rimonta che ha appunto portato De Marco e Pohler a concludere appena fuori dai primi tre nella classifica generale e Martínez-Onidi a risalire sesti.

Il prossimo impegno per la squadra veneta sarà sempre nel GT Open, il 13 e 14 luglio, sul circuito austriaco del Red Bull Ring. Poi, alla fine dello stesso mese, si tornerà a Spa per affrontare la 24 Ore valevole per il Blancpain GT Endurance Cup.