Caselle di Selvazzano Dentro (Padova), 23 luglio 2019 – Un problema con il collo
causato da un impatto violento durante le prove libere al primo round del
Blancpain Endurance Cup 2019 a Monza a marzo per Kris Richard, non permetterà
a Team Lazarus di partire con le sue due macchine alle 24 ore di Spa questo
fine-settimana sul tracciato leggendario del Belgio.

Richard, che fa parte della formazione dei piloti che gareggiano nel Silver Cup
con la Huracán numero 27 con Fabrizio Crestani, Nicolas Pohler e Jonathan
Cecotto, non può permettersi di partire nella gara di 24 ore.

A inizio luglio, durante dei test a Spa, Richard aveva fatto solo 12 giri,
sforzandosi a causa dei problemi con il suo collo, non poter concludere il
programma previsto. Adesso, dopo delle visite mediche approfondite, Richard
ha deciso che una partenza, nel suo stato fisico attuale, sarebbe troppo
pericoloso, mettendo se stesso e il Team in una situazione troppo rischiosa.
Alla fine tutti erano d’accordo che sarebbe meglio di percorrere la via della
prudenza.

Comunque la squadra veneta parteciperà alla gara più importante della stagione
con la sua seconda macchina, numero 28, nella classe AM, con Sylvain Debs,
Graham Davidson, Mike Hedlund, Fernando Navarrete e Immanuel Vinke.

Il lungo weekend a Spa inizia giovedì, 25 luglio, con la parata delle macchine
in centro a Spa seguito dalle qualifiche e prove libere notturne. Invece la
gara di 24 ore parte sabato, 27 luglio, alle ore 16:30.